L’ex presidente della Repubblica Democratica del Congo colpevole di crimini contro l’umanità

worldnews

L’ex presidente congolese Jean Pierre Bemba è stato incriminato dal Tribunale dell’Aia presieduto dal giudice Sylvia Steiner per crimini di guerra, stupri di massa e omicidio commessi in Repubblica Centrafricana dalla sua milizia privata oltre dieci anni fa.
Bemba era incriminato di cinque capi d’accusa, tra i quali crimini di guerra e crimini contro l’umanità commessi dal suo esercito personale del quale aveva pieno controllo.
Questo è il primo caso nel quale la Corte Internazionale considera la violenza sessuale come arma bellica, cosi come reputa il comandante in capo quale responsabile delle atrocità commesse dal proprio esercito, anche se non espressamente ordinate.
Le vittime di Bemba, la cui pena sarà decisa nel prossimo futuro e che potrebbe arrivare fino a 30 anni di galera (o l’ergastolo) sarebbero oltre 5000.
Jean Pierre Bemba fu arrestato a Buxelles nel 2008, dopo che fu costretto a quello che lui stesso definì un “esilio forzato in Europa” dopo l’avvento al potere di Kabila.

IN365-SB-201503211711
[copyright infonews365 – tutti i diritti riservati]

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s